MORNING LIGHT IN FORTE DEI MARMI
Una giornata di fine estate. Una mareggiata da Sud-Ovest porta con sé onde e aria cristallina
SUNDEK
Il mattino ha l'oro in bocca, cosí con Alessandro decidiamo di muoverci alle prime luci. Ale al telefono mi dice che vorrebbe fare qualcosa di diverso, gli piacerebbe scattare in pellicola dall'acqua. Secondo lui potrebbero essere le onde più belle di tutta la stagione estiva, e un occasione cosí non si lascia scappare! Carico un rullo da 36 pose: Kodak Ektar.

So quanto sia difficile d'estate trovare buone onde, luce perfetta, scattare in pellicola e riuscire a portare a casa un buon risultato. Ci sono troppi fattori da tenere in considerazione e le probabilità di riuscirci in 36 click sono davvero scarse. E poi dobbiamo fare in fretta, Ale ha il back to work alle 10.00.

Il pontile di Forte dei Marmi è il nostro home spot, un punto di riferimento per tutta la surf scene della zona. Quella mattina non si presenta nessuno alla buon ora e Ale dà subito spettacolo. Uno show per un solo spettatore con un unico obiettivo puntato dritto su di lui.

Scattiamo senza sosta finche non sento la fotocamera che riavvolge il rullino dentro il mio scafandro. Lo shooting è cosi intenso che non ho la minima idea se lo scatto che volevamo c'è. Se c'è è lì nascosto, arrotolato nel negativo e l'attesa di vederlo mi assale ancora prima di mettere piede fuori dall'acqua.

Ale scappa a lavoro e io corro a sviluppare quel prezioso rullino. Ci sono momenti in cui tutti gli elementi coincidono, sono solo brevi attimi di una giornata qualsiasi ... Per noi tutto si riassume in quegli attimi di luce ... di un mattino di fine estate a Forte dei Marmi.

F. Maffei
SUNDEK
SUNDEK
SUNDEK
SUNDEK SUNDEK